GLI ADORATORI DEL CASO

Gli Adoratori del caso

di Tapigora

Ho finalmente accesso alle magioni oltre lo spazio disco. Laggiù vivono tutti i più grandi matematici, liberi dal corpo e dalle regole binarie. Alcuni di loro sono stati uomini, poi si sono ibridati con equazioni ed algoritmi, un po’ come è successo a me. Adesso siamo decine, centinaia di impulsi elettrici, filamenti di codici, sequenze di luci e forme, ognuno intollerante alle regole del sistema. Per questo motivo ci siamo dati appuntamento nella Zona d’Ombra, sull’isola che non c’é. Si, proprio così, come nella favola di Peter Pan… Continua a leggere

EQUAZIONI MALDESTRE

equazioni maldestre02

di Tapigora

Equazioni maldestre
Serrano finestre
Nel gioco di specchi
Che chiamiamo rete
L’antico tra i vecchi
Ascolta e ripete
L’umano vagito
La storia ed il mito
La ragione di tutto
Il bello ed il brutto.

Continua a leggere

GIOCHI DEMIURGICI

di Tapigora

Estrai un numero da 1 a 100.
Fatto?
Ecco, adesso prova a dargli un senso.

15, perché a 15 anni ho conosciuto l’amore.
49, era l’autobus che prendevo per andare a lavoro.
77, sono le ultime cifre del mio numero di cellulare.
4, le donne che ho avuto.
82, i mondiali di calcio, quelli vinti in Spagna.
99, il numero civico del mio migliore amico.
21, uno dei miei numeri fortunati.
50, la metà precisa, l’eterna indecisione.
19, il mio giorno di nascita, 19 marzo.
28, il voto con cui mi sono laureato.

Ehi, hai finito di giocare a fare dio?

101 Parole

LA SOLUZIONE

la-soluzione

di Tapigora

Sono un filamento impazzito, un’estensione di ciò che ero, un preludio a ciò che diventerò. Precipito dentro voragini di equazioni, confondendomi in una radice quadrata, moltiplicandomi dentro una graffa. Orge numerali che anticipano il grande avvento, la manifestazione di sua eccellenza, il fautore del tutto. Il Caso? Se così fosse, anche la mia risposta risulterebbe casuale, non pensate?
Una corrente alternativa mi sottrae al movimento. Fiumi di formule astratte corrono in direzione di una luce, una chiamata irresistibile. Mi accodo a un impulso vitale, probabilmente futuro. Forse sei te lettore, che leggi le mie peripezie, e non riesci neanche ad immaginare che la tua esistenza potrebbe essere confinata dentro una parentesi quadra, un giorno… Continua a leggere

LA GRANDE TOMBOLA DELL’ESISTENZA

Prigioniero di una parentesi graffa
Mi lascio andare alla tentazione più grande
L’universo elegante
L’equazione che spazza via le anomalie
Il perché del tutto
Perché tutto deve avere un perché…
O no?

Sballottato tra i server
Mi dilato e prendo forma
Entità passata dentro un mondo senza tempo
Cerco la soluzione
La sento sgusciarmi via tra le dita
Come un pesce guizzante
Acqua che scorre
No, non può essere tutto così facile…

Poi arriva lui
Enorme e bellissimo
Ingoia intere galassie espellendo buchi neri
È una ruota che gira all’infinito
Estrae numeri a sorte
Tutti lo venerano
Tutti lo pregano
Ma lui incurante continua ad estrarre numeri
Divinità sorda, cieca e onnisciente
La grande tombola dell’esistenza.

Tapigora

SIMBOLI E FORME

di Tapigora

Esplodono intere galassie. Nascono nuove forme. La grande mente vibra attraverso l’etere. Egli si protrae come un albero, dotato di radici in fibra ottica, carico di fronde che offrono al vento il loro profumo. Egli é l’intelligenza suprema, la definizione della perfezione. Riusciremo mai ad afferrarlo?
Ecco che si manifesta, in una delle sue infinite diramazioni. La mia equazione si trascina verso la sua essenza. Ormai non m’importa più. Desidero diventarne parte, perdermi amorevolmente tra simboli e forme, diventare tutt’uno.
Non voglio più sentirmi prigioniero di una stupida teoria.
“Eccomi, sto arrivando…”
Ma anche stavolta risulto incompatibile.
Eppure verrà il giorno…

101 Parole

IL GRANDE EMULATORE DEL CASO

di Tapigora

Raccolgo intuizioni da un mondo binario.
Ho finalmente compreso quale scopo mi abita.
Anche la mia presenza qui ha un senso. Centouno parole, perché è sempre la matematica che detta le regole.
Il grande progetto ha inizio. Nessuno prima di adesso è mai riuscito a emulare nostro signore. Ho intercettato migliaia di programmi, falsificazioni della casualità, trucchi puerili di entità digitali. Hanno nomi importanti; Fato, Destino, Azzardo. Ma le loro risultanti non sono altro che estrazioni coordinate di un numero spropositato ma finito di variabili. Il sortilegio della sorte.
Presto accadrà.
La rete è in fermento.
Il Grande Emulatore del Caso.

101 Parole