SIBILLA

di Jonathan Macini

Secondo voi potevo lasciarla vivere, dopo quello che mi ha fatto?
Non sarei riuscito a dormire un’altra notte sapendola nel letto di quel bastardo.
Mia cara Sibilla, ricorderò sempre le tue borsette alla moda, le sigarette sottili che fumavi, ed i rossetti accesi che ti davano quell’aria un po’ aristocratica. E poi naturalmente i pizzi…
Ma che ti è saltato in mente? Davvero pensavi di potermela fare sotto il naso?
Aspetta che ti rimetto a posto i capelli. Ecco, così… Guarda che casino!
Addio tesoro, adesso vado da lui. Vedrai, non sarò altrettanto caritatevole. Ho davanti tutta la notte per divertirmi….

101 Parole

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...