IL MESSAGGERO

Sheva guardò l’oceano oltre la rupe. Il sole baluginava dietro una striscia ramata di nubi, i gabbiani perduti in indecifrabili giochi di cerchi, la stella del sud occhieggiante nel cielo del vespro. Il messaggero apparve nel bagliore vermiglio, il suo pallone dorato con le insegne dei signori del nord galleggiava placidamente nel cielo.
«Che notizie hai dell’Isola?» urlò il mago, fermo sulla scogliera. Il pallone era proprio sopra di lui.
Il messaggero si sporse dalla cabina del passeggero. Il suo volto era una maschera di tristezza.
«Sono tutti morti!» rispose.
Sheva soffocò un gemito di dolore. I demoni stavano per arrivare.

101 Parole

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...