L’ULTIMA PROVA

di Michele Boccaccio

L’arcidruido afferrò la mano del ragazzo. Nei suoi occhi vi leggeva dedizione, coraggio, forse determinazione. Poteva trasformarsi in avventatezza? Chissà…
«Un’ultima prova ti separa dal diventare druido. Sarai capace di andare contro la tua volontà per dimostrarmi quanto vali?»
La lama sacrificale passò di mano in mano. Il cerbiatto sacro si dimenava legato alla grande roccia, totem della foresta.
«Uccidilo!» ordinò il maestro.
La risolutezza divenne sgomento. Anni di studio e di sacrificio lo avevano condotto davanti a quell’assurdo quesito.
«No maestro. Se è questo ciò che mi chiedi, rinuncio alla nomina.»
L’arcidruido gli tolse il pugnale.
«Così sia, DRUIDO!« disse.

101 Parole

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...