NOTORIUS

Notorius é un baco che infetta la rete
È un servo che ha fame ed ha sete
S’infiltra là dove c’è spazio
Compone e reclama il suo dazio
Topastro grigio di fogna
Attento che prendi la rogna
Non ti avvicinare, scappa
La paura non è mai troppa
Parole vergate di getto
Vomitate, espulse dal retto
Cantate con voce gracchiante
La morte è un letto d’amante
Il sonno è solo un appiglio
No, non voglio il giaciglio
Vorrei morire, ma non posso
Finirla di piangermi addosso
Ma io non esisto, perché sono baco
Verme infimo ed ubriaco
Col corpo lascio tracce di bava
Con la penna traccio parole di lava
Con la bocca reclamo il mio vino
Con il cazzo mi scopo un bambino
Sono viscido, ve l’ho già detto
Che altro volete?
Con affetto…

Notorius, Verme di Poeta.

LEGGI LE POESIE DI NOTORIUS
Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...